Erba brillante.

Una mosca ronza nella penombra della cucina. Fuori gli uccellini cantano, il sole scotta sui campi di fiori gialli. Sono quasi le sei. Le nuvole corrono rapide nel cielo, sfiorano le punte aguzze delle montagne su cui ancora esita l’ultima neve. Mi lascio cullare dal silenzio e guardo i fili d’erba – d’un verde abbagliante – che si piegano gentili, assecondando la brezza. Penso per un secondo che bisognerebbe vivere così. Il gallo che canta, la mosca che ronza, pigra. L’odore dell’erba appena tagliata, che secca al sole. Il tempo che trattiene il respiro.

Advertisements

2 thoughts on “Erba brillante.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s