21 Settembre 2014

Forse nel nostro affannarci attorno alle piccole cose non ci rendiamo conto di quanto immenso sia il pericolo che incombe. Il 21 Settembre in tutto il mondo la gente scenderà in piazza per chiedere alla politica mondiale di fare davvero qualcosa per impedire che il cambiamento climatico acceleri e ci porti ad una inevitabile (ed annunciata) catastrofe. Il caldo assurdo di quest’anno in gran parte del mondo, l’inverno inesistente e le pioggie estive qui da noi, il gelo negli States, i tifoni, i tornadi, le siccità ed i fiumi di fango, i raccolti buttati, la morìa di animali, il depauperamento dei mari.. non sono episodi isolati, non sono bizzarrie di una stagione. Ci stanno dicendo che è ora di smetterla di giocare ai bimbiminkia, perchè in gioco c’è il futuro nostro e dei nostri figli, un futuro più vicino di quel che ci piace credere quando ci laviamo la coscienza mettendo un like o firmando una petizione digitale (ma poi parliamone: anche quello a quanto pare è troppo faticoso a giudicare dal numero di firmatari che ha raggiunto Avaaz in questo caso).

La verità è che tutti possiamo fare qualcosa, e la prima cosa da fare è una: dimostrare che ci teniamo davvero. Domenica, per esempio.

Disruption – Official Trailer from Watch Disruption on Vimeo.

E poi ogni giorno.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s